Chi organizza eventi sa che renderli sostenibili vuol dire salvaguardare gli aspetti ambientali ed energetici, ma anche quelli sociali, dalla salute e sicurezza dei lavoratori all’impatto sulle comunità locali. Nello stesso momento anche chi partecipa a un evento deve interrogarsi se gli organizzatori rispettano l’ambiente e proteggono sufficientemente il territorio. E non è sempre facile rispondere.

Ora esiste la possibilità di certificare gli eventi sotto accreditamento, che significa divertirsi in sicurezza rispettando l’ambiente in cui si svolge. Lo standard internazionale di riferimento, UNI ISO 20121 (Sistemi di gestione sostenibile degli eventi – Requisiti e guida per l’utilizzo) stabilisce i requisiti per l’organizzazione di eventi sostenibili, che abbiano un impatto minimo sull’ambiente e sulla comunità e che contribuiscano a rafforzare le relazioni con gli stakeholders, dalle autorità locali ai fornitori e clienti, dai lavoratori ai partecipanti e fruitori delle manifestazioni. La certificazione di sostenibilità può riguardare qualsiasi tipologia di evento e presuppone la chiara definizione dello scopo di certificazione, che deve indicare se il sistema di gestione si applica al singolo evento, ad una gamma di eventi dello stesso tipo o a tutti gli eventi, qualunque sia la loro natura, gestiti dall’organizzazione.