In questi giorni l’ARERA, l’authority per l’energia e l’ambiente, ha posto in consultazione due documenti: uno è relativo alla copertura dei costi efficienti del servizio integrato dei rifiuti e l’altro alla trasparenza del servizio. L’obiettivo di ARERA è di fare lo stesso percorso fatto con il servizio idrico dove, nonostante le polemiche, si è comunque creato un sistema tariffario che funziona e detta regole chiare sia per i gestori e sia per gli utenti. Con questi documenti ARERA punta ad individuare il costo efficiente dei diversi rami dell’igiene urbana con l’obiettivo di presentare agli utenti una bolletta il più possibile coerente con le spese corrette per il servizio. Viene affrontato anche la questione dell’evasione, dove oggi le mancate entrate causate dalle bollette non pagate si trasformano in costi del servizio scaricando su chi paga anche il peso di coloro che non pagano. Con il nuovo metodo il passaggio sarà possibile solo dopo che il gestore avrà tentato senza successo tutte le vie del recupero giudiziale, spostando il rischio evasione dai contribuenti paganti al Comune o al gestore del servizio. I documenti di ARERA sono in consultazione fino al 16 settembre, con l’obiettivo di far partire le nuove regole il 1° gennaio 2020.Per ulteriori informazioni telefonare allo 0547/75621 o scrivere a info@innovagruppo.it.